Abitare Sano System :

Costruire Case più Salubri

Secondo i Protocolli Tedeschi kdR

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on skype
Share on email

In questo Video, Mauro Bruno illustra un aspetto sorprendente dei materiali isolanti: la scelta sbagliata potrebbe peggiorare l'isolamento acustico della casa.

Che cosa significa? Bisogna conoscere molto bene tutte le caratteristiche di un materiale isolante per selezionare una coibentazione efficace a 360°. Se la motivazione per isolare casa è di solito l'efficienza energetica con l'obiettivo di raggiungere una trasmittanza favorevole, devi valutare l'efficienza dello stesso materiale isolante per migliorare:

  • il comfort estivo (ovvero: il rallentare e attenuare la temperatura con cui il caldo d'estate entra la casa, colpendo soprattutto l'ultimo piano).
  • il benessere abitativo legato all'umidità: ideale è un materiale che assorbe l'eccessiva umidità, (la tipica l'affa d'estate per esempio) restituendola all'aria interna nei periodi più asciutti. Questa capacità di tamponare l'umidità è legata all'igroscopicità di materiali, che si spiega da una "capacità capillare attiva". In altre parole: una struttura fibrosa (tipica dei materiali naturali, soprattuto se derivati del legno) in grado di assorbire, trasportare e rilasciare l'umidità. Ovviamente questa tematica diventa fondamentale per creare ambienti che sanno resistere alla muffa. (Altro tema fondamentale legato sempre all'isolamento che puoi approfondire qui.)
  • il comfort acustico! Idealmente un materiale isolante dovrebbe ovattare la casa, fermando le onde acustiche che viaggiano con l'aria. Attenzione, non conta solo la massa! Può essere determinante la struttura fibrosa di un materiale isolante nel "frenare" il rumore.

Se devi scegliere come coibentare la tua abitazione o quella di un cliente non è sufficiente valutare solo il lambda, il prezzo o l'intervento più diffuso (tipo cappotto esterno).

Una buona conoscenza dei materiali e delle tecnologie per la coibentazione è indispensabile, ma non scontato. Se vuoi approfondire la tua preparazione in merito, segui questo link.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on skype
Share on email

Lascia un commento

ottima aria nelle aule

La Scuola salubre: Studio di un caso ben riuscito.

Un clima salubre negli ambienti interni è molto importante particolarmente nelle aule scolastiche: la qualità dell’aria è un prerequisito per un buon apprendimento. Ma riuscirci non è scontato. La qualità dell’aria e l’igiene indoor nelle scuole In qualsiasi edificio isolato termicamente e a tenuta d’aria,

Continua a leggere...
Bambina felice in uno spazio interno sano

Quali sono le sostanze inquinanti indoor?

Come valutare gli inquinanti dell’aria interna L’aria interna è un percorso di ingresso importante per le sostanze inquinanti. È quindi estremamente necessario prendere precauzioni per garantire una buona qualità dell’aria interna. Se esistono indicazioni vincolanti in ambiti di lavoro, gli spazi interni abitativi sono poco

Continua a leggere...

Christine Schneider

Consulente edile kdR® per la salubrità e fondatrice di Abitare Sano System

Hai delle domande?

Clicca ora sul Bottone qui sotto e scrivimi il Tuo Messaggio. 
Ti risponderò il prima possibile!

Menu

Solios di Christine Schneider
Via Cavour 11 10080 – Vidracco (TO)
P.IVA 09817510010 C.F. SCHDMR68P66Z112R
Privacy PolicyCookie Policy